Rudi Garcia: “Il calcio è divertimento. Alleno un grande gruppo. Totti? Spero di vincere trofei con lui”.

Rudi Garcia

Rudi Garcia ha rilasciato un’intervista al portale worldsoccer.com.

Quali sono le sue impressioni a livello di tifo romano?
Ottime impressioni, si sente davvero tanto la passione della gente“.
Lei ha detto che prima di essere un allenatore è un attore. Cosa intendeva?
Intendevo fondamentalmente che l’allenatore deve adattarsi alle diverse situazioni“.
Come descriverebbe la sua filosofia calcistica?
La mia idea è quella di calcio come divertimento e spettacolo. La cosa più importante è ovviamente vincere le partite, ma penso che giocando bene ci siano più possibilità di vincere“.
Quindi un’idea come quella di Zeman?
Non lo so, non mi piace fare paragoni. Per me conta segnare e avere anche un assetto difensivo solido“.

A Lille ha ottenuto il double, qual è stato il segreto? Pensa che a Roma sarà possibile fare qualcosa di analogo?
Il segreto del Lille sicuramente è stato il modo intelligente in cui si è speso il budget a disposizione, che era importante ma non come quello del PSG. E poi c’era un grande spirito di squadra. A Roma non so se potrò ripetermi, ma vedo che la base è più che buona“.
A Lille aveva un Conseil des Sages, lo avrà anche a Roma?
Sì, ma devo ancora decidere da chi sarà composto. La cosa più importante, comunque, è che tutti si sentano parte integrante del nostro progetto“.
Può essere un rischio allenare giocatori che non ne fanno parte?
No, perché tutti sono importanti per me e per la squadra. Chi fa parte del Conseil des Sages è semplicemente chi ha più esperienza, qualità sul campo e qualità a livello personale, ma non significa che gli altri non contino nulla, anzi“.
Totti ne farà parte?
Penso proprio di sì, perché è un fuoriclasse unico e un uomo dai valori importantissimi. Spero di poter vincere qualcosa con lui“.
Il Capitano è amatissimo dai tifosi, sarà difficile per lei tenerlo fuori se dovesse giocare male?
No, perché avrò un rapporto schietto e sincero con lui, come con gli altri“.
Tra pochi giorni c’è il derby. I tifosi della Lazio hanno fatto un funerale alla Roma dopo la Finale del 26 maggio…
Cercheremo di far resuscitare i morti, allora!

A.S. Roma Cuore e Cervello